Partners

COOPERAZIONE TRA ISTITUZIONI PUBBLICHE E PRIVATE OPERANTI IN TUNISIA E IN SICILIA

I partner di questo progetto sono: un ministero dell’istruzione, due incubatori tecnologici, un’agenzia tecnica per la promozione delle industrie e dell’innovazione e una società di servizi alle imprese per lo sviluppo delle competenze e dei processi. La natura transfrontaliera del partenariato è la condizione essenziale per la realizzazione delle azioni previste e parte dalle precedenti collaborazioni tra i due territori nell’ambito di iniziative di progetti e di reti.

CONSORZIO ARCA

Consorzio ARCA è un consorzio per l’applicazione della ricerca e la creazione di imprese innovative, attivo dal 2003; è un partenariato tra l’Università di Palermo e i Consorzi universitari di Agrigento, Trapani e Caltanissetta.
Nel 2005 il Consorzio ha avviato l’incubatore di imprese ARCA per promuovere e sostenere la creazione di iniziative imprenditoriali innovative.
ARCA sostiene la maturazione delle idee imprenditoriali attraverso la formazione e il tutoraggio manageriale; il trasferimento di tecnologia e conoscenza verso le PMI in seno agli ecosistemi territoriali; la cooperazione europea e transfrontaliera nei settori dell’educazione all’imprenditorialità, della formazione alla gestione d’impresa e dello sviluppo sostenibile.

CONSORZIO ARCA

Consorzio ARCA è un consorzio per l’applicazione della ricerca e la creazione di imprese innovative, attivo dal 2003; è un partenariato tra l’Università di Palermo e i Consorzi universitari di Agrigento, Trapani e Caltanissetta.
Nel 2005 il Consorzio ha avviato l’incubatore di imprese ARCA per promuovere e sostenere la creazione di iniziative imprenditoriali innovative.
ARCA sostiene la maturazione delle idee imprenditoriali attraverso la formazione e il tutoraggio manageriale; il trasferimento di tecnologia e conoscenza verso le PMI in seno agli ecosistemi territoriali; la cooperazione europea e transfrontaliera nei settori dell’educazione all’imprenditorialità, della formazione alla gestione d’impresa e dello sviluppo sostenibile.

Promimpresa

Si tratta di un’azienda con sede legale a San Cataldo (CL) e uffici operativi a Palermo, Bologna, Mantova.
Tra i suoi obiettivi principali: la gestione di attività di formazione e tutoraggio senza scopo di lucro; il supporto tecnico a imprese e istituzioni pubbliche per favorire lo sviluppo economico territoriale; la gestione di progetti cofinanziati dall’UE.

Promimpresa

Si tratta di un’azienda con sede legale a San Cataldo (CL) e uffici operativi a Palermo, Bologna, Mantova.
Tra i suoi obiettivi principali: la gestione di attività di formazione e tutoraggio senza scopo di lucro; il supporto tecnico a imprese e istituzioni pubbliche per favorire lo sviluppo economico territoriale; la gestione di progetti cofinanziati dall’UE.

Direction Générale des Etudes Technologiques (DGET)

La DGET fa parte del Ministero dell’Istruzione Superiore e della Ricerca Scientifica della Tunisia.
La DGET è il dipartimento responsabile della concezione della politica pubblica in materia di scienza e tecnologia. Sono affiliati alla DGET: 17 scuole preparatorie agli studi scientifici, 28 scuole di ingegneria e 25 istituti superiori di studi tecnologici.
Dispone di esperienza comprovata nell’insegnamento e nella divulgazione delle attività imprenditoriali e confida nella multidisciplinarità dei quadri tecnici e scientifici nelle loro competenze manageriali.

Direction Générale des Etudes Technologiques (DGET)

La DGET fa parte del Ministero dell’Istruzione Superiore e della Ricerca Scientifica della Tunisia.
La DGET è il dipartimento responsabile della concezione della politica pubblica in materia di scienza e tecnologia. Sono affiliati alla DGET: 17 scuole preparatorie agli studi scientifici, 28 scuole di ingegneria e 25 istituti superiori di studi tecnologici.
Dispone di esperienza comprovata nell’insegnamento e nella divulgazione delle attività imprenditoriali e confida nella multidisciplinarità dei quadri tecnici e scientifici nelle loro competenze manageriali.

Agence de Promotion de l’Industrie et de l’Innovation (APII)

APII è un’organizzazione pubblica creata nel 1972, sotto la tutela del Ministero dell’Industria e delle PMI. Essa ha il compito di attuare la politica governativa relativa alla promozione degli investimenti industriali e dei servizi e di sostegno all’imprenditorialità e all’innovazione.
L’APII è considerata un attore importante dell’ecosistema imprenditoriale e della promozione del settore privato attraverso un’ampia gamma di servizi forniti a partire dalle sue strutture centrali, le sue rappresentanze regionali e la rete nazionale di 28 incubatori di imprese.

Agence de Promotion de l’Industrie et de l’Innovation (APII)

APII è un’organizzazione pubblica creata nel 1972, sotto la tutela del Ministero dell’Industria e delle PMI. Essa ha il compito di attuare la politica governativa relativa alla promozione degli investimenti industriali e dei servizi e di sostegno all’imprenditorialità e all’innovazione.
L’APII è considerata un attore importante dell’ecosistema imprenditoriale e della promozione del settore privato attraverso un’ampia gamma di servizi forniti a partire dalle sue strutture centrali, le sue rappresentanze regionali e la rete nazionale di 28 incubatori di imprese.

ESPRIT

ESPRIT è stata fondata nel 2003 su iniziativa di tre accademici che hanno condotto numerosi progetti nell’ambito dell’istruzione superiore e tecnica, con il sostegno di imprese TIC e di partner finanziari. Oltre ad essere abilitata dal Ministero, la qualità dell’insegnamento Esprit è stata riconosciuta internazionalmente con la sua adesione alla conferenza delle grandi scuole (CGE) che raggruppa 110 istituti, all’iniziativa CDIO fondata dal MIT che raggruppa 116 istituzioni, di cui 2 in Africa, e infine attraverso l’accreditamento internazionale dei suoi programmi attraverso il marchio EUR ACE. ESPRIT, con un organico di 4.800 studenti in formazione iniziale nel 2016-17, è un gruppo con la sua scuola di ingegneria ESE (Esprit School of Engineering) include tra gli altri la scuola di management ESB (Esprit School of Business) e si colloca nel settore dello sviluppo tecnologico con un accento particolare sull’innovazione e l’imprenditorialità. Gestisce un piccolo incubatore da due anni e interagisce fortemente con l’ecosistema dell’imprenditorialità e dell’innovazione in Tunisia.

ESPRIT

ESPRIT è stata fondata nel 2003 su iniziativa di tre accademici che hanno condotto numerosi progetti nell’ambito dell’istruzione superiore e tecnica, con il sostegno di imprese TIC e di partner finanziari. Oltre ad essere abilitata dal Ministero, la qualità dell’insegnamento Esprit è stata riconosciuta internazionalmente con la sua adesione alla conferenza delle grandi scuole (CGE) che raggruppa 110 istituti, all’iniziativa CDIO fondata dal MIT che raggruppa 116 istituzioni, di cui 2 in Africa, e infine attraverso l’accreditamento internazionale dei suoi programmi attraverso il marchio EUR ACE. ESPRIT, con un organico di 4.800 studenti in formazione iniziale nel 2016-17, è un gruppo con la sua scuola di ingegneria ESE (Esprit School of Engineering) include tra gli altri la scuola di management ESB (Esprit School of Business) e si colloca nel settore dello sviluppo tecnologico con un accento particolare sull’innovazione e l’imprenditorialità. Gestisce un piccolo incubatore da due anni e interagisce fortemente con l’ecosistema dell’imprenditorialità e dell’innovazione in Tunisia.

PARTNER ASSOCIATO

COMITATO PERMANENTE PER IL PARTENARIATO EUROMEDITERRANEO DEGLI ENTI LOCALI E REGIONALI

Il COPPEM è stato creato nel 2000 con l’obiettivo di perseguire gli obiettivi della Dichiarazione di Barcellona. Esso contribuisce alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica dei paesi delle due sponde del Mediterraneo sugli obiettivi del partenariato euromediterraneo e sostiene il ruolo indispensabile delle autorità territoriali nella cooperazione. Importanti incontri internazionali sono stati dedicati a questioni di sviluppo economico, immigrazione, dialogo interreligioso, pari opportunità, cultura, ambiente, ecc.

COMITATO PERMANENTE PER IL PARTENARIATO EUROMEDITERRANEO DEGLI ENTI LOCALI E REGIONALI

Il COPPEM è stato creato nel 2000 con l’obiettivo di perseguire gli obiettivi della Dichiarazione di Barcellona. Esso contribuisce alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica dei paesi delle due sponde del Mediterraneo sugli obiettivi del partenariato euromediterraneo e sostiene il ruolo indispensabile delle autorità territoriali nella cooperazione. Importanti incontri internazionali sono stati dedicati a questioni di sviluppo economico, immigrazione, dialogo interreligioso, pari opportunità, cultura, ambiente, ecc.

Questo sito è stato realizzato con Il sostegno dell’Unione Europea, attraverso il Programma ENI di Cooperazione Transfrontaliera Italia Tunisia 2014-2020.
Il contenuto è di esclusiva responsabilità del Consorzio ALLER e non può in nessun caso essere considerato come un riflesso della posizione dell’Unione Europea o delle strutture di gestione del Programma.